Figc, Gabriele Gravina nuovo presidente: eletto con il 97% dei voti

Pubblicato il 2 Ott 2018

Slide

Il calcio italiano riparte da Gabriele Gravina: l’ormai ex n.1 uno della Lega Pro è il nuovo presidente della FederCalcio, eletto praticamente all’unanimità. Finisce la reggenza di Roberto Fabbricini e inizia una nuova era. Nessuna rivoluzione, però, anzi: l’obiettivo dei prossimi due anni (il mandato durerà fino alla fine del quadriennio olimpico, al 2020) sarà normalizzare la federazione, mettendo un po’ di ordine fra giustizia sportiva, regole e ruoli federali. Il pallone ha bisogno di riforme radicali, quelle che non sono state mai fatte nell’ultimo decennio, Gravina si accontenterà di rimettere insieme i cocci. Almeno per cominciare. Stavolta nessuno psicodramma nel segreto dell’urna: lo scorso 29 gennaio l’assemblea non era riuscita ad eleggere nessuno dei candidati, spaccata fra le varie correnti e consegnata nelle mani di Giovanni Malagò; oggi Gravina è passato al primo turno, addirittura col 97% dei voti. Gravina ha annunciato di voler parlare con Luigi Di Maio su quanto stabilito nell’articolo 9 del decreto dignità, che ha bloccato le sponsorizzazioni provenineti dal settore dei giochi.

Intralot

Post correlati