Braida, “Difficile, ma non impossibile che Messi lasci Barca’

Pubblicato il 1 Feb 2020

Slide

“E’ molto, molto difficile che Messi lasci il Barcellona, ma non impossibile. Chi può permetterselo in Italia? Le squadre più importanti di sicuro perché, con Leo, avrebbero un’immagina globale. E’ un giocatore molto costoso e un ingaggio elevatissimo. Con lui, però, tutto è possibile: lui copre tutti gli errori commessi dalla squadra. San Messi copre tutto”. Così Ariedo Braida, ex direttore sportivo del Milan e del Barcellona, a Radio Anch’io lo sport, su RadioRai, a proposito dell’ipotesi che l’asso argentino lasci la Catalogna. “Nella sfida contro il Napoli può accadere di tutto: ieri ho visto il Napoli molto debole, così come il Barca in trasferta ha tanti problemi in difesa – spiega Braida – non a caso ha perso diverse partite. In casa è trascinata dal pubblico, 90 mila al Camp Nou fanno paura. Fuori casa dà sempre tanti problemi”. “Ibra? Dà un’impronta al Milan, sa fare magie, ti innamori di lui. Il pubblico, come nel caso di Messi, con un giocatore così paga il biglietto e va volentieri allo stadio – afferma Braida -. Se avrei ceduto Piatek? In questo momento è difficile trovare un attaccante di valore nel mondo del calcio: sono loro che segnano i gol. Ci sono grandi giocatori e altri dei quali ti devi accontentare. Piatek ha dei limiti e non è un caso che il Barcellona non riesca a trovare un sostituto dell’infortunato Suarez”.

apiù gas e luce

Post correlati