Davide Astori, capitano della Fiorentina, morto in albergo a Udine. Rinviata la serie A

Pubblicato il 6 Mar 2018

Slide

Il capitano della FiorentinaDavide Astori, è morto in nottata: a causare il decesso del giocatore sarebbe stato un arresto cardiocircolatorio. Il giocatore era in un albergo di Udine con la squadra.

Astori, 31 anni, capitano della Fiorentina e difensore della Nazionale, al momento del decesso si trovava nell’albergo ‘Là di Moret’ in ritiro insieme con la squadra in vista della partita, di oggi, con l’Udinese. L’incontro è stato rinviato per decisione del commissario della Lega Calcio, Giovani Malagò.

Il commissario straordinario della Lega, Giovanni Malagò, ha deciso di rinviare a data da destinarsi tutte le gare in programma oggi dopo la tragica scomparsa del capitano della Fiorentina.

Si ferma – riporta l’Ansa – anche la Serie B per la morte di Davide Astori. La Lega del torneo cadetto ha deciso di rinviare i posticipi della 29/a giornata, due gare in programma oggi, Avellino-Bari e Carpi-Venezia, e una domani, Foggia-Empoli.

L’idea è che il giocatore sia deceduto per un arresto cardiocircolatorio per cause naturali”, anche se “è strano che succeda una cosa del genere a un professionista così monitorato senza segni premonitori”, ha detto il Procuratore capo di Udine Antonio De Nicolo in merito al decesso.

“Le nostre più sincere condoglianze alla famiglia e agli amici del capitano della Fiorentina e giocatore della nazionale italiana, Davide Astori, scomparso improvvisamente

Intralot

Post correlati