Decreto Dignità, Figc e Lega ci riprovano: Torniamo al passato, ridateci gli sponsor

Pubblicato il 9 Ago 2021

Slide

Da quel 7 agosto del 2018 (giorno infausto per tutti coloro che lavorano nel settore del betting, noi compresi) sono passati poco più di 3 anni. È la data dell’approvazione del cosiddetto Decreto Dignità, che, tra le altre cose, proibì le
pubblicità di qualsiasi tipo sul gioco (con limitatissime eccezioni e qualche lieve margine di “aggiramento”, come possiamo apprezzare in qualche spot televisivo). Una legge che ha penalizzato tante realtà, club di serie A compresi.
con l’impossibilità di monetizzare le lucrose sponsorizzazioni garantite dai bookmakers. Poi ci si è messa anche la pandemia. Per cui, per la seconda estate di fila, è partita, da parte di Figc e Lega di Serie A, un’offensiva “politica”
per cercare di trovare “sponde” per una modifica, o almeno una sospensione della legge. Non sarà facile, soprattutto, per l’ostilità alla mossa da parte del Movimento 5 Stelle. Staremo a vedere gli sviluppi, Vi terremo informati.

apiù gas e luce

Post correlati