US Open, sorteggio ostico per gli italiani. Fognini in salita con Opelka, a 2.15. Berrettini inizia con Gasquet

Pubblicato il 3 Ago 2019

Slide

Sono sette gli italiani presenti nel tabellone degli Us Open, quarto ed ultimo Slam della stagione di scena sul cemento di Flushing Meadows a New York. In salita il debutto di Fabio Fognini, 11esima testa di serie, che dovrà vedersela con l’ottimo americano Reilly Opelka, numero 42 Atp e in grande ascesa in questa stagione. Per gli esperti di Sisal Matchpoint il favorito è Opelka, a 1.70, la vittoria di Fognini sale a 2.15. Più fiducia nell’azzurro da parte degli scommettitori, l’86% ha scelto infatti di puntare sulla sua vittoria. In caso di successo all’esordio, non sarebbe delle più facili la strada di Fognini nel torneo statunitense: dopo Opelk lo sfidante in tabellone sarebbe il giovane spagnolo Jaume Munar e poi una serie di possibili avversari di terzo turno, tra cui spicca Tomas Berdych, con la possibilità di raggiungere il russo Daniil Medvedev agli ottavi. L’ipotesi che il ligure raggiunga la finale è quindi remota secondo i bookmaker, offerta a 66.00.
Sorteggio sfortunato anche per Matteo Berrettini che trova subito Richard Gasquet, da anni nei primi 30 del mondo, in una sfida del tutto inedita. Tutti ricordano l’exploit dell’azzurro di qualche mese fa a Wimbledon, in cui ha raggiunto gli ottavi di finale. Nonostante ciò, Berrettini non è il favorito del match: il francese conduce infatti a 1.65 contro il 2.25 della vittoria dell’italiano. Sfortunatissimo Thomas Fabbiano, messo di fronte a Dominic Thiem in un match che sembra a senso unico: l’austriaco è a un rasoterra 1.11, l’impresa dell’azzurro vale 6.50. Battesimo agli Us Open per Jannik Sinnner, secondo più giovane italiano a debuttare in uno dei quattro tornei maggiori nell’Era Open. Difficile la vittoria all’esordio contro il ben più navigato Stan Wawrinka – vincitore del torneo nel 2016 e tre volte campione Slam – gli analisti di Matchpoint favoriscono nettamente lo svizzero, a 1.19, a 4.75 l’impresa del giovane azzurro.
Italiani a parte, in questi Us Open non si potrà assistere a un’altra finale tra Novak Djokovic e Roger Federer, come quella memorabile che si è giocata nello scorso Wimbledon. Il serbo, campione in carica, è infatti nella stessa metà di tabellone dello svizzero e si potranno incontrare al massimo in semifinale. Djokovic deve difendere il titolo e resta il favorito sul tabellone Sisal Matchpoint, a 2.25, inseguito da Nadal, a 4.00, e proprio da Federer, il cui trionfo sale però a 9.00. Anche gli scommettitori si schierano con il serbo campione in carica, per il 64% sarà ancora lui il trionfatore degli Us Open. lp/AGIMEG

apiù gas e luce

Post correlati